News




30/10/2017
Dan Hooper, Fermi National Accelerator Laboratory, Batavia, IL 60510, USA

Viewpoint: The Relentless Hunt for Dark Matter

The latest results from two dark matter searches have further ruled out many theoretically attractive dark matter particle candidates.



18/05/2017

È XENON1T IL RIVELATORE PIÙ SENSIBILE PER LA RICERCA DIRETTA DI MATERIA OSCURA

''I migliori risultati sulla materia oscura fino ad ora! ... ed è solo l'inizio!''
Così gli scienziati di XENON1T, attualmente il più sensibile esperimento al mondo per la ricerca di materia oscura, in acquisizione dati presso i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell'INFN, commentano i loro primi risultati, presentati oggi alla comunità scientifica.

Nonostante la breve durata della prima misura di 30 giorni, la sensibilità di XENON1T ha già superato quella di tutti gli altri esperimenti del settore, permettendo di cercare la materia oscura in regioni ancora inesplorate. ''Le WIMP non sono apparse in questa prima ricerca con XENON1T, ma in effetti non ce le aspettavamo così presto!'' dice Elena Aprile, professoressa alla Columbia University e portavoce del progetto. [...]

Continua a leggere →

Articoli correlati:




11/11/2015

XENON1T, al via la trappola per la materia oscura

Si inaugura ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell'INFN l'esperimento coordinato dall'italiana Elena Aprile, della Columbia University di New York. L'obiettivo è decifrare uno dei misteri della fisica contemporanea: di che cosa è fatta la materia che compone un quarto dell'universo Oggi ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso (LNGS) dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) viene aperta una nuova finestra sul cosmo, per dare la caccia alla sfuggente materia oscura: XENON1T. Alla cerimonia inaugurale, che si svolge nella Fermi Lecture Hall dei LNGS, prendono parte Elena Aprile, della Columbia University di New York, a capo della collaborazione internazionale XENON1T, Fernando Ferroni, presidente dell'INFN e Stefano Ragazzi, direttore dei LNGS, oltre ai ricercatori italiani coinvolti in XENON1T e ai massimi rappresentanti dei maggiori enti di ricerca mondiali che partecipano all'esperimento. [...]

Continua a leggere →

Articoli correlati:




20/08/2015

XENON100 ACCORCIA LE DISTANZE NELLA RICERCA DELLA MATERIA OSCURA

Nuovi risultati ottenuti dalla collaborazione internazionale dell'esperimento XENON100, in funzione ai Laboratori del Gran Sasso dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), mettono in discussione per la prima volta una varietá di modelli finora accreditati come possibili spiegazioni della materia oscura. Tra i modelli esclusi da XENON100, anche parte di quelli ipotizzati per spiegare il segnale rivelato per la prima volta nel 1998 e poi confermato negli anni successivi, ai Laboratori del Gran Sasso, dall'esperimento DAMA/LIBRA (DArk MAtter/Large sodium Iodide Bulk for RAre processes), e interpretato, come segnale di particelle di materia oscura. Lo studio e i risultati ottenuti da XENON100 sono in corso di pubblicazione sulla rivista Science e su Physical Review Letters.

"Continua la caccia alla sfuggente materia oscura con questo strumento che permetterà l'esplorazione di regioni prima inaccessibili. I laboratori del Gran Sasso dell'INFN si confermano il luogo privilegiato per questo tipo di ricerche", è il commento di Fernando Ferroni, presidente dell'INFN. [...]

Continua a leggere →




☘