Fisica Nucleare

 Coordinatore  Attività:

La Fisica Nucleare si occupa in generale dello studio delle proprietà della materia nucleare, dai suoi componenti di base, protoni e neutroni con la loro struttura interna formata da quark e gluoni, sino ai nuclei più pesanti e complessi, presenti in natura o prodotti artificialmente e con una vita media molto breve.

Le attività di ricerca in questo campo della Fisica sono coordinate a livello nazionale dalla Commissione Scientifica Nazionale 3 e sono divise in quattro diverse linee, secondo lo schema di classificazione del NuPECC che sono:

Linea 1: Dinamica dei quark e degli adroni.
Fanno parte di questa area tematica esperimenti dedicati a studi sullo spin e sulle risonanze nucleoniche, sull’effetto del mezzo nucleare, sulla spettroscopia di ipernuclei e su atomi kaonici e pionici.
Laboratori nazionali e internazionali coinvolti: Laboratori Nazionali di Frascati (LNF),  CERN,  Thomas Jefferson Laboratory (JLAB) e in futuro presso il Brookhaven National Laboratory (BNL).

Nella Sezione di Bologna è attiva una collaborazione EIC_NET per la costruzione di un futuro esperimento presso il BNL.

Linea 2: Transizione di fase della materia nucleare e adronica.
Fanno parte di questa area tematica esperimenti dedicati a studi sulla transizione di fase liquido-vapore e sull’ equazione di stato della materia nucleare (EOS), sulla restaurazione della simmetria chirale, sul deconfinamento dei quark e sulla transizione di fase dalla materia adronica al Quark Gluon Plasma (QGP).
Laboratori internazionali coinvolti: CERN.

Nella Sezione di Bologna è attiva una collaborazione nell’esperimento ALICE (CERN).

Linea 3: Struttura nucleare e dinamica delle reazioni.
Fanno parte di questa area tematica esperimenti dedicati allo studio dei meccanismi della fusione e fissione, alla produzione e allo studio di nuclei esotici lontani dalla regione di stabilità, della struttura nucleare con spettroscopia gamma e dei fasci radioattivi e degli atomi di idrogeno muonici.
Laboratori nazionali e internazionali coinvolti: Laboratori Nazionali di Legnaro (LNL) Laboratori Nazionali del Sud (LNS) e Rutherford Appleton Laboratory (RAL).

Nella Sezione di Bologna è attiva una collaborazione nell’esperimento FAMU (RAL). Per moltissimi anni è stata attiva una collaborazione nell’esperimento NUCL-EX in cui il gruppo di Bologna ha dato un contributo fondamentale.

Linea 4: Astrofisica Nucleare e Ricerche interdisciplinari.
Fanno parte di questa area tematica esperimenti dedicati alla misura di sezioni d’urto sia di interesse astrofisico sia per scopi applicativi in campo medico in particolare nell’adroterapia, allo studio dell’evoluzione stellare e dei plasmi per l’astrofisica, all’osservazione di decadimenti nucleari e della radiazione per l’archeometria.
Laboratori nazionali e internazionali coinvolti: Laboratori Nazionali del Sud (LNS), Centro Nazionale di Adroterapia Oncologia (CNAO), CERN e GSI

Nella Sezione di Bologna sono attive collaborazioni nei seguenti esperimenti: FOOT (CNAO e GSI), n_TOF (CERN), PANDORA (LNS).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi