Figura sulla nuova sorgente di neutroni per n_TOF

Nuova sorgente di neutroni per n_TOF

La facility per tempi di volo di neutroni n_TOF (neutron Time Of Flight)  presso il CERN è nata circa 20 anni fa da un’idea di Carlo Rubbia. La sezione di Bologna è presente all’interno della collaborazione internazionale che ne sfrutta le potenzialità sperimentali fin dalle prime fasi della sua progettazione.

Le due linee di fascio di neutroni, una orizzontale e una verticale rispetto alla sorgente, sono prodotte a partire dal fascio di protoni del PS a 20 GeV/c incidenti su un bersaglio di spallazione. La facility ha subito nel corso degli anni notevoli migliorie e da quest’anno sfrutta le caratteristiche innovative di un nuovo bersaglio di spallazione in grado di aumentare ulteriormente il flusso neutronico. Inoltre, approfittando della nuova progettazione del bersaglio, è stata realizzata una nuova sala sperimentale direttamente a ridosso della sorgente di neutroni. E così ora la facility dispone di tre sale sperimentali con base di volo di 2, 19 e 185 m.

Grazie al flusso di neutroni estremamente elevato e/o l’eccellente risoluzione energetica, n_TOF ha prodotto e produrrà dati nucleari di grande rilevanza per la fisica di base, per comprendere i meccanismi di formazione degli elementi durante il Big Bang e nelle stelle, per lo sviluppo di tecnologie nucleari avanzate (smaltimento delle scorie, sicurezza dei reattori) e il trattamento dei tumori con adroni scarichi. Nel corso degli anni, infatti, ad n_TOF sono state rese possibili misure di sezioni d’urto indotte da neutroni impossibili o molto difficilmente realizzabili in altre facility a livello globale.

Notizia dal Bullettin del CERN

Notizia da CERN COURIER (pag. 41)

Maggiori informazioni sulla collaborazione n_TOF :

Contatti:
Cristian Massimi massimi@bo.infn.it , Alberto Mengoni mengoni@bo.infn.it