Servizio Cassa


La gestione del Fondo Economale è stata istituita per far fronte all’acquisto urgente e per contanti, di piccole quantità di materiale (con tassativa esclusione di LIBRI).
Si comunica che, a partire da Gennaio 2015, verrà recepito il Disciplinare per la gestione del Fondo Economale, approvato dal GE dell’INFN il 24 ottobre 2014.
All’art. 4 il Disciplinare definisce quali sono le tipologie di spesa che possono essere sostenute. Per il dettaglio si rimanda al Disciplinare stesso ed agli aggiornamenti della Delibera n.10789 del 15/07/2015.

L’approvazione preventiva alla spesa DEVE essere richiesta all’ufficio amministrazione, tale richiesta può essere presentata anche a mezzo email.

La mancata richiesta preventiva d’autorizzazione all’acquisto, NON permette il rimborso della spesa sostenuta.

Il cassiere caricherà sul LIBRO FIRMA il modulo compilabile di richiesta rimborso piccole spese, creando il workflow:

  • Richiedente       ->    compila e inoltra richiesta
  • Resp. fondi        ->    firma per autorizzazione imputazione spesa
  • Resp. amm.vo   ->    firma per convalida imputazione
  • Direttore            ->   firma per autorizzazione della spesa.

Completato il ciclo firme, il richiedente presenterà il modulo per il rimborso unitamente allo scontrino fiscale.
QUI il manuale operativo che descrive i passi da fare.

Tale modulo dovrà essere presentato entro 30 giorni dal sostenimento della spesa e comunque sempre non oltre la data di chiusura annuale del fondo economale. Ottenuto il rimborso, il richiedente apporrà sullo stesso la firma per ricevuta.

Verranno ammessi al rimborso:

  • “scontrini fiscali” o “scontrini di cortesia” (accettati dall’01/01/2020 vedi circolare del 01/10/2019)  purchè “parlanti” ovvero con tutte le informazioni necessarie a identificare il prodotto acquistato (no VARIE o REPARTO X) purchè di importo non superiore a 250,00 euro iva inclusa.

  • ricevuta fiscale O FATTURA ELETTRONICA IN REGIME DI SPLIT PAYMENT intestata all’INFN per gli importi superiori a 250 euro (casi eccezionali preventivamente autorizzati).

Non verranno accettati scontrini o ricevute non fiscali, non chiaramente leggibili, nonchè fatture cartacee in quanto dal 31/03/2015 l’Istituto potrà accettare soltanto fatture elettroniche inviate tramite il Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate al Codice Univoco Ufficio:

INFN Bologna:   SAJFQQ
INFN CNAF:  9X2TEP

Si informa che a riguardo delle fatture emesse da fornitori con sede in Italia sara’ applicato, con decorrenza dal 01 luglio 2017, il regime di scissione dei pagamenti dell’IVA (SPLIT PAYMENT) come da D.L. 50.2017, articolo 1.

A partire dalle fatture emesse da questa data, pertanto, l’INFN corrispondera’ ai fornitori l’importo dell’imponibile, mentre versera’ l’IVA esposta in fattura direttamente all’erario.

Eventuali fatture emesse dal 01 luglio 2017 che non rispetteranno il regime IVA indicato (Split Payment) saranno rifiutate.

La corretta intestazione delle fatture è la seguente:

ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE
SEZIONE DI BOLOGNA (o CNAF)
Viale Berti Pichat 6/2
40127 BOLOGNA
C.F. 84001850589

Le fatture dovranno riportare la seguente indicazione:
Modalità di pagamento:  
MP01 contanti (in quanto pagata in anticipo dall’interessato: solo imponibile)  

Non verranno accettati scontrini o ricevute non fiscali, non chiaramente leggibili, nonchè fatture non quietanzate od intestate a persone, anche se dipendenti o collaboratori dell’Istituto. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi