DarkSide

Responsabile Progetto: Cristiano Galbiati (GSSI e Princeton University)

Responsabile Locale: Marco Garbini

Gruppo locale:  Francesca Carnesecchi, Luisa Cifarelli, Marco Guerzoni, Anselmo Margotti, Rosario Nania, Carmelo Pellegrino, Luigi Pio Rignanese, Eugenio Scapparone

Servizi INFN coinvolti: Servizio Tecnico Generale (Daniele Cavazza, Antonio Flammini, Cristiano Gessi), Progettazione Meccanica (Marco Guerzoni, Stefano Serra), Officina Meccanica (Anselmo Margotti, Michele Furini, Fabio Zuffa), Servizio di Elettronica (Ignazio Lax, Mirco Zuffa)

Obiettivi Generali: L’esperimento DarkSide ha come obiettivo la rivelazione della Materia Oscura in maniera diretta. In particolare mira alla rivelazione di particelle tipo WIMP (Weakly Interacting Massive Particle), uno dei candidati più forti di Materia Oscura, mediante rinculi nucleari in una TPC a doppia fase di Argon. L’esperimento è situato ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso ed è suddiviso in più fasi;  la fase di upgrade dell’esperimento, Darkside-20k, mira ad un totale di 20 ton di Argon Liquido (volume fiduciale) ed è prevista per il 2023. Uno dei parametri chiave per il successo di Darkside-20k è l’utilizzo di rivelatori SiPM (al posto dei classici fotomoltiplicatori) per la rivelazione della luce all’interno della TPC.

Al seguente link si può trovare un video di DarkSide-20k, con maggiori dettagli sugli obiettivi e sulla realizzazione del progetto.

 

Attività: Il gruppo di Bologna è principalmente coinvolto in Darkside-20k, e nello specifico, nella rivelazione della luce mediante SiPM. Il gruppo è impegnato in varie attività, dai test dei rivelatori SiPM, al loro assemblaggio in singole unità (PDM e PDU) , a test delle schede di elettronica, alla progettazione e costruzione di singole componenti. Queste attività sono svolte soprattutto nei laboratori INFN-Bologna, ma anche presso i laboratori del CERN, LNGS e Università di Princeton. Molti test prevedono l’utilizzo di laboratori criogenici (presente in sede) e in camera pulita, realizzata appositamente per il Progetto. Il gruppo di Bologna è anche coinvolto nella progettazione ed implementazione del DataBase per la costruzione del rivelatore e in attività di Outreach, quali la realizzazione e partecipazione alla Masterclass di Darkside.

Maggiori dettagli, sia sul progetto Darkside che sulle attività locali, possono essere trovati nel sito locale di Darkside al link seguente.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi