HYPORAD – HYPOthermia-induced RADioprotection

Responsabile: Matteo Negrini
Durata: 2020

Gruppo locale: Cerri Matteo, Sioli Maximiliano, Zoccoli Antonio

Obiettivo principale del progetto è lo studio degli effetti del torpore indotto artificialmente rispetto al danno provocato dall’esposizione alla radiazione ionizzante, successivamente all’esposizione stessa.

L’ipotesi di possibili effetti benefici nasce dall’osservazione di un aumento della resistenza alla radiazione in animali soggetti a letargo durante il periodo di torpore;  dai risultati prelimari di un precedente progetto finanziato dalla CSN5 (HIBRAD),  che indicano effetti simili su animali non soggetti a letargo, ma portati artificialmente alla condizione di torpore; dalla recente osservazione che l’effetto protettivo perdura anche nel caso in cui il torpore sia indotto fino a 3 ore dopo l’esposizione a una dose letale di radiazione.

Se confermato, l’effetto potrebbe rappresentare il primo trattamento per i danni da radiazione cui sono  potenzialmente soggetti i lavoratori in impianti e laboratori nucleari, e i futuri viaggiatori nello spazio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi